Pagina 156 di 156

Re: La politica riparte senza Cavaliere

MessaggioInviato: 17 giu 2017, 14:31
da Robbi
L'analisi non è poi così becera e in buna parte è pure condivisibile. Posto che il CS (come il CD) si è camuffato in queste elezioni amministrative in mille e mille liste civiche, di fatto finte, che hanno inculato per l'ennesima volta i soliti italioti votanti.

E' interessante vedere che a livello nazionale i 5S parrebbero il primo partito a detta di tutti i sondaggisti di stocazzo :rolleyes:
In autunno ormai non si voterà, ma a marzo 18 la legislatura va comunque a termine, ne riparliamo tra qualche mese

Re: La politica riparte senza Cavaliere

MessaggioInviato: 19 giu 2017, 10:01
da doomboy
Secondo me, siamo arrivati al punto in cui il M5S deve decidere la propria identità e collocazione. Al momento pare sempre più un partito di destra, e questo a prescindere da certi punti di contatto con la linea politica della Lega. Da sempre, la base del Movimento è in qualche modo un rifugio di tanti populisti delusi dalla destra tradizionale, che hanno portato la filosofia tipica in dote.

Oggi la parte d'elettorato di sinistra si sta definitivamente sganciando dai 5 Stelle, perché è ovvio che non c'è un modo uno di tenere assieme queste due mentalità per molto tempo, quindi secondo me qualunque sia oggi la % di votanti M5S, in realtà in chiave futura va dimezzata, per i motivi di cui sopra.

La favola è finita, i limiti strutturali ormai sono palesi. Continua a mancare un'alternativa migliore e su questo non ci piove, ma continuo a non ritenerlo motivo sufficiente per dare il voto a chi finora di è dimostrato tecnicamente disastroso. Alla fine, l'auspicio di un elettore è che al potere ci vada qualcuno che sappia gestire il Paese, perché come ho già detto l'onestà dovrebbe essere prerequisito scontato, e sinceramente da quello che ci stanno facendo vedere, i 5 Stelle sono totalmente invotabili.

Re: La politica riparte senza Cavaliere

MessaggioInviato: 19 giu 2017, 15:56
da Robbi
doomboy ha scritto:
Alla fine, l'auspicio di un elettore è che al potere ci vada qualcuno che sappia gestire il Paese,

Aahahahahahhha eccerto è per colpa di grillo se dal dopoguerra ad oggi siamo a questo sfascio politico e morale. Possibile che non si capisca che se nascono certe situazioni è perchè ormai la politica "tradizionale" non è più in grado di dare risposte :rolleyes:



i 5 Stelle sono totalmente invotabili.

Ti piaccia o no il 30% degli italiani non la pensa come te e io uno sono di quelli. Piuttosto che vedere ancora silvio, renzi e similia preferisco la guerra civile :rolleyes:

Re: La politica riparte senza Cavaliere

MessaggioInviato: 19 giu 2017, 17:27
da doomboy
Robbi ha scritto:
Ti piaccia o no il 30% degli italiani non la pensa come te e io uno sono di quelli. Piuttosto che vedere ancora silvio, renzi e similia preferisco la guerra civile :rolleyes:


Eh, però ti ho detto: il 30% potrebbe diventare il 20 o il 15, perché alle politiche non posso pensare che il Movimento possa prendere voti sia da militanti di destra che di sinistra, specie con l'attuale linea politica. Non a caso, mi pare che Grillo abbia in mente di fare un bel reset...

Re: La politica riparte senza Cavaliere

MessaggioInviato: 20 giu 2017, 8:04
da doomboy
Il Cav non si arrende: ieri ha tenuto in ostaggio il TG5 per più di 5 minuti, in una delle sue classiche interviste indesiderate... ma possibile che con tutti i soldi che ancora gli restano, non riesca proprio a farsi un impianto dentale decente?!?

Re: La politica riparte senza Cavaliere

MessaggioInviato: 30 giu 2017, 10:39
da doomboy
Toccherà rinominare il thread in "la politica riparte DAL Cavaliere"...

E' tornato in forma, ringalluzzito dalle recenti vittorie del centro-destra alle Comunali e dalle batoste che si danno (reciprocamente nonché da soli) PD e M5S... niente di ciò è merito suo, ma lui se ne attribuisce il merito totale... Fattostà che sta monopolizzando gli spazi televisivi su Tg5, TGCom ecc. ecc.

Sperando che non lo riabilitino, sennò si candida pure a Presidente del Consiglio, sempre che Salvini non lo ammazzi nel sonno :lol:

Vabbé, ma alla fine... il Cav, se n'è mai andato dalla scena? Possibile che ora che non è più forte da un punto di vista economico, il resto del centro-destra debba comunque accollarselo? Del resto è vero che, senza di lui, sono il nulla assoluto.

Re: La politica riparte senza Cavaliere

MessaggioInviato: 30 giu 2017, 16:20
da Ste
alle comunali come sempre hanno vinto le liste civiche

quando voteremo il parlamento ne riparliamo

eh

Re: La politica riparte senza Cavaliere

MessaggioInviato: 13 lug 2017, 14:20
da Robbi
Corsaro ha semplicemente fatto un piccolo errore.. altro che questione antisemita.

Se avesse detto Fiano è una enorme testa di cazzo credo che avrebbe avuto il plauso di milioni di cittadini. Sì perchè un infame come Fiano che sentendosi mandato affanculo solo ed unicamente perchè è un coglione e come lui molti politici che vogliono montare un caso che non esiste.

Essere ebreo c'entra un cazzo; l'attacco di Corsaro era personale e ha fatto una battuta che personalmente condivido.

Avete mai visto Fiano parlare? Un idiota incommensurabile, al punto che propone una legge del cazzo facendo finta di non sapere (il coglione) che esiste in Costituzione una norma precisa che vieta la ricostituzione del partito fascista e tanto basta.

Sono cazzi miei se voglio andare a Predappio a baciare il crapone del duce o comprare un souvenir o il vino Dux.... quindi Fiano può andare affanculo se pensa di mettere il bavaglio alle idee..

Quindi cosa si vuole inasprire con la merda di legge che propone questo coglione? L'essere fascita? E detta da un ex comunista è tutto dire...

Re: La politica riparte senza Cavaliere

MessaggioInviato: 15 lug 2017, 18:42
da doomboy
Non è il primo che rimane fregato però...

Non vogliono capire che ormai si è esposti a mille media diversi che non si possono più controllare o censurare totalmente...